ECONOMICAMENTE

ECONOMICAMENTE · 19. maggio 2020
Decreto #rilanciaItalia: questo decreto non ristora e non rilancia, questo non tanto per insufficienza di fondi ma per il ritardo di oltre 70 giorni che è costato molto più dei 55 miliardi a deficit messi in campo, e anche volendo aggiungere i 25miliardi già spesi, il danno è talmente ampio che non c’è il ristoro di nulla. Per essere pragmatici, hanno buttato 55 litri di benzina su un’auto ma non nel serbatoio, l’auto non riparte e il deficit aumenta.
ECONOMICAMENTE · 08. maggio 2020
Le imprese sono fondamentali e vanno tutelate a 360 gradi. La loro funzione, assolutamente necessaria, emerge da un ragionamento piuttosto elementare. Il funzionamento del nostro Paese poggia su tre pilastri...
ECONOMICAMENTE · 28. aprile 2020
“Nessuno tornerà con una borsa piena di soldi”. Il riferimento era alla riunione del Consiglio Europeo della settimana scorsa e l’affermazione è del corrispondente in Italia del Frankfurter Allgemeine Zeitung, Tobias Piller. Inutili i giudizi poco eleganti sul collega tedesco, ha solamente detto la verità.
ECONOMICAMENTE · 24. aprile 2020
Perché la quotazione dell’oro nero è in caduta? I motivi sono tre: la crisi sanitaria, che ha causato il blocco dei voli aerei, del traffico di auto private, viaggi di navi …; Il secondo motivo è la scadenza del mandato dell’Opec riguardo il taglio della produzione; Il terzo motivo è la guerra che Emirati Arabi e Arabia Saudita stanno facendo contro la Russia e contro l’Opec, una guerra di prezzi ovviamente.
ECONOMICAMENTE · 17. aprile 2020
Possiamo provare a imbastire un ragionamento macro di lungo periodo ipotizzando il dopo emergenza sanitaria. Non possiamo dimenticare che tutte le quotazioni raggiunte dai mercati negli ultimi anni sono dovute principalmente al QE e tassi zero o sotto zero.
ECONOMICAMENTE · 16. aprile 2020
Il vero problema della ‘potenza di fuoco’ messa in campo dall’esecutivo si evidenzia in un prestito non a tasso zero, non senza garanzie e non scevro di complicate pratiche burocratiche. C’è un’alternativa? La risposta è affermativa ma non senza sacrifici e qualche cadavere sulla strada.
ECONOMICAMENTE · 16. marzo 2020
Il coronavirus potrebbe complicare le sorti economiche della Cina, sicuramente sul trimestre in corso e probabilmente anche sul prossimo. Molto dipende dalla ‘forza’ del virus. Le sorti, a catena, coinvolgerebbero anche le economie di tutte i Paesi che col dragone sono in affari, visto che la Cina rappresenta il 15% del Pil globale.